Home » Recupero rifiuti

Recupero rifiuti

IMPIANTO DI RECUPERO RIFIUTI INERTI NON PERICOLOSI

Ogni anno in Italia vengono prodotti circa 50 milioni di tonnellate di rifiuti inerti da costruzione e demolizione (circa il doppio in peso dei rifiuti solidi urbani).

 

Il recepimento della Direttiva 2008/98/CE del 19/11/2008 impone il raggiungimento, entro il 2020, di una percentuale di recupero, in termini di peso, pari al 70% dei rifiuti prodotti (attualmente al 15%). Raggiungere questo obiettivo permetterà agli stati membri, e sopratutto all’Italia, di incrementare notevolmente la produzione di aggregati riciclati da destinare al riutilizzo.

 

La nostra azienda dal 1998 è autorizzata al trattamento ed al recupero dei rifiuti inerti di materiali derivanti da scavi e demolizioni, che una volta trattati, possono essere impiegati per:

 

·                Riempimento di scavi per la posa di condutture

·                Realizzazione di sottofondi

·                Realizzazione di massicciate stradali

·                Consolidamento di terreni

 

Il nostro impianto ha una potenzialità di  100 mc / ora ed è dotato dei più moderni sistemi di nebulizzazione che consentono l’abbattimento delle polveri derivanti dalla frantumazione di materiale di natura lapidea.

 

 

Tipologie prodotte e commercializzate:

 

Stabilizzato misto riciclato da 0 a 63 mm ø

Stabilizzato misto riciclato fine da 0 a 20 mm ø
 

Stabilizzato ottenuto da calcestruzzo frantumato da 0 a 63 mm ø

Stabilizzato ottenuto da calcestruzzo frantumato fine da 0 a 20 mm ø 

 

 

  

 

 

Rifiuti inerti che possono essere conferiti presso il nostro insediamento:

 

CEMENTO

(Pali, travetti precompressi o tralicciati, lastre e manufatti in cemento armato normale e precompresso, senza ferri sporgenti. Dimensioni massime 50 x 50 cm) – Non mischiati a terra o materiali argillosi di alcun genere

Codice CER 170101

Descrizione: Cemento

MATTONI

(Pezzi di mattoni) Non mischiati a terra o materiali argillosi di alcun genere

Codice CER 170102

Descrizione: Mattoni

MATTONELLE E CERAMICHE

(Pezzi di mattonelle e ceramiche) - Non mischiati a terra o materiali argillosi di alcun genere

Codice CER 170103

Descrizione: Mattonelle e Ceramiche

Miscugli o scorie di cemento

(Pezzi di cemento, mattoni, mattonelle e ceramiche, autobloccanti) - Non mischiati a terra o materiali argillosi di alcun genere

Codice CER 170107

Descrizione: Miscugli o scorie di cemento, mattoni, mattonelle e ceramiche diverse da quelle di cui alla voce 170106

INERTE MISTO SELEZIONATO

(Inerte da demolizioni, cemento, piastrelle, mattoni, tegole) - Non mischiati a terra o materiali argillosi di alcun genere

Codice CER 170904

Descrizione: Rifiuti misti dell’attività di costruzione e demolizione, diversi da quelli di cui alle voci 170901, 170902,e 170903

CARTONGESSO E MANUFATTI IN GESSO

(pannelli, manufatti non provenienti da produzioni industriali. Dimensioni massime 50 x 50 cm)

Non mischiati a terra o materiali argillosi di alcun genere)

Codice CER 170802

Descrizione: Materiali da costruzione a base di gesso, diversi da quelli di cui alla voce 170801

RIFIUTI DELLA PRODUZIONE DI MATERIALI A BASE DI CEMENTO

(Pali, travetti precompressi o tralicciati, lastre e manufatti in cemento armato normale e precompresso, senza ferri sporgenti. Dimensioni massime 50 x 50 cm) - Non mischiati a terra o materiali argillosi di alcun genere

Codice CER 101311

Descrizione: Rifiuti della produzione di materiali composti a base di cemento, diversi da quelli di cui alle voci 101309 e 101310

TERRA

Terre e rocce da scavo prive di rifiuti inerti di qualsiasi genere, prive di asfalto, non provenienti da siti inquinati e/o in bonifica - bonificati, non provenienti da siti industriali, accompagnate da analisi attestanti la NON PERICOLOSITA' del rifiuto (Analisi sul tal quale + amianto)

Codice CER 170504

Descrizione: Terra e rocce, diverse da quelle di cui alla voce 17 05 03170503 

ASFALTO

Fresato di asfalto

Codice CER 170302

Descrizione: Miscele bituminose, diverse da quelle di cui alla voce 170301

Questo materiale viene ricevuto unicamente in alcuni casi particolari concordati preventivamente

 

POSSONO CONFERIRE:

Aziende, ditte e artigiani (no privati).

Tutti i conferimenti devono essere accompagnati dal “FORMULARIO DI IDENTIFICAZIONE DEI RIFIUTI” debitamente e correttamente compilato in ogni sua parte.

E’ obbligatorio indicare “L’AUTORIZZAZIONE AL TRASPORTO DEI RIFIUTI” (D.Lgs 152 del 03/04/2007 s.m.i.)

 

AUTORIZZAZIONE UNICA AMBIENTALE (AUA) nr. 15 del 19/07/2016  

CERTIFICAZIONE DEI MATERIALI

CERTIFICAZIONE DEI MATERIALI - Cave Rossetti S.p.A.


 

Le materie prime secondarie per l'edilizia sono conformi all'allegato C1, C2 e C4 della Circolare del Ministero dell'ambiente e della tutela del territorio 15 luglio 2005, n. UL/2005/5205, come indicato al punto 7.1.4 del Decreto Ministeriale 186/06.
Sono Certificate CE con Sistema 4, dal 2011 ai sensi della seguente normativa:

 

UNI EN 13242:2002+A1:2007
Aggregati per materiali non legati e legati idrulicamente da utilizzare per opere di ingegneria civile e costruzione strade


 

Il marchio CE ha la funzione di garantire il consumatore, che i prodotti da costruzione marcati soddisfino i requisiti essenziali in tema di sicurezza ed abbiano superato le prove previste dalle specifiche tecniche, ed  è obbligatorio non solo per chi esporta il proprio prodotto nei Paesi della Comunità Europea, ma anche per chi lo commercializza solo all'interno della propria Nazione.

 

 


Cave Rossetti S.p.A.

Cave Rossetti S.p.A.